info@fabricaharmonica.it
Tel: +39 393 9145351 - +39 06 97271671 - +39 347 9171537 - +39 328 3328689

ANNALISA PELLEGRINI

Singing project, Pergolesi Project

  • Date
    1-4 settembre 2020
  • Modalità
    In presenza
  • Focus
    Studio ed esecuzione dello “Stabat Mater”
  • Struttura
    laboratorio vocale e interpretativo finalizzato all’esecuzione
  • Limiti
    6 allievi effettivi
  • Quota frequenza
    € 180,00

Il corso, articolato in 4 giorni, sarà un focus esecutivo del famoso “Stabat Mater” di Pergolesi.
Il brano si inserisce nella tradizione più antica della Lauda Medioevale, il testo infatti è stato composto da Jacopone da Todi nel XIII secolo e da allora ha conosciuto una sempiterna fortuna presso tutti i compositori europei.
L’opera di Pergolesi per due voci femminili, ensemble di archi e basso continuo, è sicuramente una delle versioni più famose ed apprezzate di questo testo sacro.
Il corso, rivolto a cantanti che abbiano già una buona vocalità, esplorerà le difficoltà tecniche dell’emissione e del suono, non tralasciando l’interpretazione densa di effetti teatrali.
Altro obiettivo del corso è il miglioramento delle attitudini di musica d’insieme: al termine delle giornate di studio è infatti prevista una esecuzione pubblica per i cantanti accompagnati da archi e basso continuo.
Il concerto finale sarà inserito nella programmazione FH Giovani del Festival Federico Cesi 2020: per la partecipazione è richiesto l’abito scuro.
NB: L’iscrizione a Pergolesi Project è valida anche per il corso d’insieme vocale Umbria Cantat 2020

Umbria Cantat, Umbria Cantat Workshop

  • Date
    27-30 Agosto 2020
  • Modalità
    In presenza
  • Destinatari
    Cantori, Cantanti e Musicisti
  • Focus
    Polifonia del ‘500 e ‘600
  • Struttura
    Lezioni collettive, Prove corali, Seminari, Concerti
  • Quota frequenza
    € 80,00

UMBRIA CANTAT WORKSHOP

Corso intensivo di coralità
l corso per Cantori è dedicato a tutti coloro che amano la Musica Corale, sia professionisti che amatori. Per questo motivo sono proposti diversi livelli di difficoltà, a seconda dei brani che verranno proposti per lo studio. Il repertorio studiato sarà quello della polifonia classica del ‘500 e ‘600, autori privilegiati saranno: Palestrina, Anerio e altri importanti autori polifonici. Novità del corso sarà lo studio di un brano inedito di Claudio Monteverdi rinvenuto a Malta.
Agli Iscritti verranno inviate in tempo utile le parti da studiare preventivamente.

DOCENTI

  • Raimundo Pereira Martinez, direttore di coro e cantore sistino.
  • Annalisa Pellegrini, direttore di coro ed esperto di vocalità

PROGRAMMA

  • Riscaldamento e tecnica vocale
  • Seminario (livello base e livello avanzato) di intonazione e lettura dei brani
  • Panorama storico-stilistico del repertorio vocale, finalizzazione dello studio del repertorio per esecuzioni pubbliche.
Lo sviluppo degli argomenti è pianificato su 4 giorni di corso con attività mirate. Ogni giorno sono previste almeno 6 ore di attività. Il Corso prevede, oltre allo studio del repertorio, anche seminari di approfondimento dedicati alla storia del repertorio di Musica Polifonica e degli autori oggetto di studio. Oltre allo studio del repertorio è prevista la partecipazione a 2 concerti: Concerto presso il Chiostro di San Girolamo a Spello, Concerto UMBRIA CANTAT dedicato alla Musica Polifonica all’Auditorium di San Francesco di Trevi. Entrambi i concerti sono inseriti nella programmazione ufficiale del Festival Federico Cesi Musica Urbis 2020 e saranno disponibili on line sui canali media della manifestazione.

Curriculum

ANNALISA PELLEGRINI si diploma in Pianoforte e in Canto Lirico presso l’Ist. Mus. Par. “Giulia Briccialdi” di Terni. Consegue il Master Internazionale in Direzione di Coro di Musica Sacra con il massimo dei voti nel 2002, il Diploma Accademico di Secondo Livello in Canto Barocco sotto la guida del Contralto Gloria Banditelli e la Laurea in Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio “Morlacchi” di Perugia. Contemporaneamente si specializza in Vocalità Infantile con il M° C. Boldy, docente al New College di Oxford, ed approfondisce gli studi di Canto Romano Antico, Lauda Medioevale, Polifonia Primitiva, Polifonia Fiamminga e Canto Fratto con i M° Bartolucci, Lovato, Bovi, Baroffio, Ziino e di Canto Gregoriano presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ha studiato Canto con Emma Kirkby, Katia Ricciarelli e Luciana Serra; continuando il perfezionamento con il M° Robert Kettelson, presso l’Operà Bastille di Parigi e con il Maestro Elio Battaglia presso il Mozarteum di Salisburgo. 

Specializzata in Musica Antica e Musica Sacra, è stata tra le prime donne ad esibirsi come solista per eventi ufficiali in Città del Vaticano, ha cantato per i Papi Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Vanta l’esecuzione di numerosi titoli mozartiani e di Haendel, ma la vocalità estremamente versatile l’ha portata a collaborare con vari artisti tra cui il famoso compositore Fabrizio De Rossi Re e l’attrice Simona Marchini per produzioni di musica contemporaena, il chitarrista Stefano Palamidessi per la musica da camera, il chitarrista barocco Rosario Cicero, la soprano Emma Kirkby e il traversiere Ashley Solomon per la musica antica, i cantori sistini Raimundo Pereira Martinez, Giuseppe Dalli Cardillo e Roberto Colavalle con cui ha fondato il Quartetto Polifonico Romano. Tra le produzioni annovera prime esecuzioni tra cui l’oratorio inedito di Antonio Caldara dal titolo “Il Martirio di San Terenziano” di cui ha cantato in anteprima le arie al Victoria International Festival di Malta. Attualmente è in lavorazione un progetto discografico al femminile prodotto dalla Orpheus Music che la vede impegnata con la pianista Oh Yunwoo per la incisione di brani composti tra il 1850 ed il 1950 da compositrici donne particolarmente significative nel panorama internazionale, tra cui la pianista Gilda Ruta che fu diretta in concerto con orchestra anche da Arturo toscanini, di cui sarà possibile ascoltare brani inediti.
Annalisa Pellegrini ha fondato e dirige i Cori della Civica Scuola delle Arti in produzioni in Italia e tournée all’estero, in Francia, Inghilterra, Austria, Repubblica Ceca e Corea del Sud. Tra i vari lavori ha diretto l’opera in forma scenica per giovani solisti, coro di voci bianche e pianoforte “Chip and his Dog” di Giancarlo Menotti, rappresentata in occasione dell’Anno Menottiano presso il Teatro Caio Melisso di Spoleto; a Roma la prima esecuzione nazionale de “Italique” opera per voce recitante, soli, coro di voci bianche ed ensemble a pizzico composta da Francois Laurent per la manifestazione “Les Jour de France a Rome”; a Parigi, presso l’Auditorium del Conservatoire Ravel, la prima esecuzione mondiale del “Tu es Petrus” serie di composizioni inedite del ‘700 Romano. I molteplici interessi musicali si sono manifestati anche nella carriera da Direttore di Coro che vedono Annalisa Pellegrini impegnata come preparatrice e direttrice del coro femminile impiegato nel concerto romano dalla cantante electro-pop Dillon presso la Sala Petrassi del Parco della Musica durante il tour 2017 “This Silence Kills”; nel maggio 2019 collabora come direttore e preparatore del coro polifonico e del coro di voci bianche, con l’orchestra dei Berliner Philarmoniker (diretta dal M°Simon Halsey) presso l’auditorium Philarmonie di Berlino per la produzione di “There Was a Child” oratorio per soli, coro polifonico, coro di voci bianche ed orchestra composto da J.Dove, concerto diffuso anche sul canale on line della Philarmonie e documentato dai servizi giornalistici Rai nazionali; nel dicembre 2019 è stata Maestro del Coro per la produzione Mozartiade in collaborazione con l’Orchestra via Luce (diretta dal M° Peter Vizard) in cui sono stati eseguiti i Vesperae Solemni de Confessore e la Messa dell’Incoronazione di Mozart a Parigi presso la Basilica di Saint Germaine. Appassionata studiosa di musica antica, ha pubblicato per la collana Colligite Fragmenta il saggio “La produzione musicale della Cappella Giulia nella seconda metà del ‘700 (tra musica sacra e musica profana)”.
Oltre all’attività concertistica come solista e direttore di coro, è fortemente impegnata nella didattica e nell’organizzazione musicale. Tiene masterclass di Canto e Direzione di Coro in Italia e all’estero e nel 2018 è stata invitata come relatrice al Searching Festival – International Festival of Choral Music in Seoul, Corea del Sud. E’ Presidente e Direttore Artistico dell’Associazione Culturale Musicale Fabrica Harmonica (assegnataria di numerosi bandi culturali nazionali tra cui il Bando SIAE 2018 vinto in doppia categoria), del Festival Federico Cesi Musica Urbis, fondato XII anni fa in Umbria e patrocinato dal Senato della Repubblica ( manifestazione che ospita stars internazionali della musica classica come Bruno Canino, Vadim Brodsky ed Emma kirkby e che ogni anni richiama artisti e studenti da tutto il mondo), e della Civica Scuola delle Arti di Roma – Accademia di Musica riconosciuta dal Municipio Roma II, attiva da oltre 10 anni, convenzionata con il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma e gemellata con il Conservatoire Ravell di Parigi, che vanta all’attivo oltre 300 iscritti nei corsi dal propedeutico all’alto perfezionamento, sede privilegiata per il Centro Italia della metodologia ABRSM delle Scuole Reali Inglesi.
Annalisa Pellegrini, fortemente impegnata nel sociale e nella creazione di nuove relazioni culturali, convinta che la musica sia un ponte tra i popoli, nel 2016 è stata insignita del prestigioso titolo di Ambasciatrice della Pace, nel 2017 ha ricevuto dal Municipio Roma I il Premio WAW-Women in Art Week per il suo impegno nella formazione alla Musica e nel 2018 l’Associazione Roma-Parigi insieme al XIIIme Arrondissement di Parigi ha riconosciuto l’Associazione Fabrica Harmonica come uno dei maggiori attori nella collaborazione al dialogo tra la cultura italiana e quella francese conferendole il premio Levi Sandri 2018. Dal 2010 è stata Responsabile della programmazione delle Arti Coreutiche del Municipio Roma II sotto la Presidenza Marcucci e dal 2011 responsabile musicale della manifestazione Les Jour de France a Roma – unico gemellaggio culturale attivo tra la Città di Roma e la Città di Parigi, la cui direzione artistica è affidata a M.me Jacqueline Zana Victor, insignita della Legion d’Onore per la Cultura dalla Repubblica Francese. In qualità di esperto musicale è stata spesso invitata in Commissione Cultura dalla Consulta Diocesana della Diocesi di Orvieto-Todi negli anni di direzione di Don Alessandro Fortunati, Vicario Diocesano per la Cultura.

X