info@fabricaharmonica.it
Tel: +39 393 9145351 - +39 06 97271671 - +39 347 9171537 - +39 328 3328689

COMUNICATI STAMPA

COMUNICATO STAMPA
FESTIVAL FEDERICO CESI MUSICA URBIS 2020
INAUGURAZIONE

MUSICA E CINEMA: Il 27 Luglio si inaugura il Festival Federico Cesi Musica Urbis con una serata dedicata a FELLINI

Lunedì 27 luglio, alle ore 20.30 nella splendida location del Ninfeo di Villa Fabri a Trevi (PG), si
inaugura la XIIIma edizione del Festival Federico Cesi Musica Urbis. Protagonisti il Cinema e la
grande Musica. L’evento, ispirato al Libro dei Sogni di Fellini, offrirà uno spaccato insolito del grande regista, letto non solo nella sua dimensione artistica, ma anche in quella umana e terrena di uomo con i suoi paradossi e desideri. A 100 anni dalla sua nascita, Fellini mostra la dimensione umana, a volte problematica, di un essere che sapeva sublimare attraverso l’arte cinematografica le paure più recondite: il Libro dei Sogni è un diario onirico dove Federico Fellini, dagli inizi degli anni Sessanta fino all'agosto 1990, appunta ed illustra attraverso disegni e didascalie le proprie fantasticherie, le bizzarrie e gli incubi notturni, tratteggiando personaggi e figure secondo il suo stile leggero, scanzonato e malizioso. Il percorso drammaturgico dello spettacolo Felini 100: l’Immaginario Onirico.., sottolinea il regista Nicola Napolitano, mette in scena la storia di un artista geniale che, perennemente in lotta con la propria creatività, attraversato dalla paura, dall’angoscia del fallimento, da sentimenti continui di inadeguatezza, di smarrimento, intraprende un coloratissimo viaggio salvifico negli abissi dell'inconscio, dove assiste alla
proiezione delle immagini che svelano la dimensione creativa dell'infanzia, i dubbi sulla costruzione della propria identità, il desiderio di fuga e di evasione, l'esaltazione del sesso congiunta alla visione conflittuale della donna come proiezione dei fantasmi maschili, la crisi creativa, il sentimento della decadenza e della morte. Nino Rota, con le sue indimenticabili melodie, ha saputo splendidamente interpretare il mondo complesso e affascinante di Federico Fellini, sempre oscillante tra il sogno e la realtà: Francesco Proietti clarinetto, Federico Ferrari chitarra, Francesco Moretti fisarmonica eseguiranno le più belle e famose melodie di Rota per l’elaborazione di Stefano Palamidessi.
Prosegue martedì 28 luglio la programmazione dedicata a Musica e Cinema con il mondo poetico e
surreale di Buster Keaton. In “Musica per Inseguimenti e Capitomboli” Il trio Jazz formato da
Alessandro Gwiss pianoforte, Andrea Avena basso e Josè Mobilia percussioni, sonorizzerà dal vivo i film più famosi del regista americano per una esperienza Anni ’20. Buster Keaton è universalmente considerato uno dei più grandi registi dell’era del cinema muto, la musica Jazz è il linguaggio sonoro per eccellenza di questa epoca in America e il il nostro trio sonorizzerà tre dei suoi migliori cortometraggi: Cops, The playhouse e One week, girati tra il 1920 e il 1922. La musica jazz aiuterà lo spettatore a rileggere il cinema di Keaton con la sensibilità del nostro tempo e a cogliere l’universalità del suo messaggio artistico. Il trio dialoga con le immagini keatoniane puntando a metterne in risalto la comicità esplosiva e la vena surreale, onirica e profondamente poetica del grande regista. Lo stesso Federico Fellini diceva «….le situazioni che affrontava quel tipetto indecifrabile, lunare, extraterrestre erano situazioni da “comica finale” : inseguimenti, capitomboli, torte in faccia …… ma senza dubbio Keaton era più misterioso, più artista, più poeta degli altri comici della sua epoca..»
Venerdì 31 luglio la serata sarà dedicata all’OPERA LIRICA.
Alle 21.30 presso l’Auditorium Matteo d’Acquasparta ad Acquasparta (TR) verranno eseguite alcune tra le più belle e famose arie d’opera di Verdi, Bellini e Puccini.
La serata Music&Wine offrirà anche degustazione gratuita di vini doc della Cantina Ponziani di Orvieto, produzione riservata per il Festival.
 L’evento è stato pensato anche come Charity Night con raccolta fondi per l’Oratorio della Basilica di Santa Cecilia di Acquasparta: l’ingresso sarà gratuito ad offerta libera.

La prenotazione degli eventi ad ingresso gratuito e l’acquisto dei biglietti per i concerti del Festival sarà possibile al seguente link https://www.eventbrite.it/o/festival-federico-cesi-musica-urbis-30690749856 
oppure alla pagina www.festivalfedericocesi.it
INFO e RIFERIMENTI
fabricaharmonica@gmail.com
www.festivalfedericocesi.it
347.9171537 – 328.3328689

COMUNICATO STAMPA
FESTIVAL FEDERICO CESI MUSICA URBIS 2020
CELEBRATION: BEETHOVEN 250

BEETHOVEN 250: Iniziano i recitals dedicati a Ludvig van Beethoven in occasione dei 250 anni della sua nascita e ai grandi nomi della classica
Nella terza settimana di programmazione il Festival Federico Cesi Musica Urbis dedica un ampio spazio ad uno dei più grandi geni della musica classica. In occasione dei 250 anni dalla sua nascita, il festival celebra Ludvig van Beethoven con una seria di concerti dedicati che faranno ascoltare al pubblico non solo le opere più conosciute, ma anche lavori meni noti e più intimi del compositore. Tutti i concerti della serie CELEBRATION sono programmati a Trevi (PG) nello splendido spazio dell’Auditorium San Francesco alle ore 21.30.
Si inizia lunedì 17 agosto con Excursus: Organo e violino dal Barocco al ‘900,
Angelo Bruzzese organo e Corrado Stocchi violino. Per il concerto verrà utilizzato il prezioso organo cinquecentesco costruito da Mastro Paolo Pietro di Paolo per la cospicua somma di 80 fiorini nel 1508.
Nonostante i vari restauri subiti, l’organo ad oggi è uno dei rari esemplari ancora in uso e viene spesso utilizzato per incisioni anche da case editrici internazionali. Il concerto sarà un omaggio oltre che a Beethoven di cui verranno eseguite Danze e Rondò, anche a Tartini, Biber, Deberiot e Frescobaldi.
Mercoledì 19 agosto la serie Celebration prosegue con Carlo Putelli, tenore e Patrizia Gallo al pianoforte. Il concerto dal titolo Beethoven 250: Adelaide propone una rara selezione di lieder composti da Beethoven fin da giovane età sino al famoso Adelaide eseguito dai più grandi cantanti di tutte le epoche.
Giovedì 20 agosto sempre per la serie Celebration è programmato Tartini e Beethoven, due geni a confronto. Il concerto sarà un incontro/scontro virtuosistico delle produzioni per violino e pianoforte dei due compositori. Corrado Stocchi, violino e al pianoforte la giapponese Makita Akanè, collaboratrice stabile per la Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ha inciso per la Naxos l’opera completa per violoncello e pianoforte di Giuseppe Martucci e per la Brilliant la Piano Sonata di Dutilleux definita dalla critica “una delle migliori di tutta la discografia” (Risaliti).
Chiude la serie Celebration, domenica 23 agostoBeethoven e il Pianoforte”.
Non poteva mancare un omaggio dedicato al repertorio più classicamente beethoveniano e quindi alle grandi sonate per pianoforte. Fiorenzo Pascalucci sarà il protagonista del recital pianistico: nonostante la giovane età,
Pascalucci è ad oggi considerato uno dei migliori pianisti italiani, insignito nel 2016 del prestigioso premio “Giuseppe Sinopoli”, istituito dalla Presidenza della Repubblica Italiana e consegnato personalmente dal Presidente Sergio Mattarella, su segnalazione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
Due appuntamenti nella settimana varieranno la programmazione di Celebration: martedì 18 agosto il concerto Baroque Gift proporrà un repertorio squisitamente barocco per due oboi, soprano e basso continuo. Annalisa Pellegini soprano, Elisabetta Ferri clavicembalo, Paolo Pollastri oboe barocco, già primo oboe dell’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia, Giacomo Silvestri secondo oboe. Il repertorio ricercato farà ascoltare non solo i brani più noti di Vivaldi, Haendel e Telemann, ma anche le triosonate del nordico J.H.Roman, compositore svedese di inizio 700.
Mercoledì 19 agosto ma in pomeridiana alle 18.00 sarà la volta di Eliseo Smordoni, primo fagotto dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, collaboratore stabile di Salvatore Accardo e che ha inciso cd per la EMI Classic, RCA e Fonè. Il concerto propone alcuni tra i brani più belli per fagotto sia con pianoforte che in ensemble strumentale.
Alle ore 12 e alle ore 18 a Trevi sono sempre attivi i concerti della serie FH GIOVANI ad accesso gratuito su prenotazione: la serie, dedicata ai giovani astri nascenti della classica, propone ogni giorno repertori e formazioni diverse con musicisti provenienti da tutto il mondo.
La prenotazione degli eventi ad ingresso gratuito e l’acquisto dei biglietti per i concerti del Festival sarà possibile al seguente link https://www.eventbrite.it/o/festival-federico-cesi-musica-urbis-30690749856 
oppure alla pagina www.festivalfedericocesi.it
INFO e RIFERIMENTI
fabricaharmonica@gmail.com
www.festivalfedericocesi.it
347.9171537 – 328.3328689

X