JOSÉ MOBILIA & AURELIO SCUDETTI

  • CORSO
    Percussion Ensemble
  • DIPARTIMENTO
    Chamber Music
  • DATE
    22 / 29 luglio 2022
  • MODALITA'
    In Presenza
  • STRUTTURA
    Lezioni di gruppo di circa 3 ore giornaliere alle ore 15:00.
    Concerto finale 29 luglio h 18:00
  • LIMITI
    10 allievi effettivi in presenza
  • QUOTA FREQUENZA
    € 200,00

REBOUNDS PERCUSSION ENSEMBLE di José Mobilia e Aurelio Scudetti
Nel 2022 lo spazio dedicato al Percussion Ensemble sarà ancora più ampio rispetto
all’anno precedente, con la formazione di più gruppi divisi per livello ed esperienza, con la possibilità di collaborare con altri strumenti presenti all’interno del Festival durante la settimana di REBOUNDS ‘22. La doppia conduzione di José Mobilia e Aurelio Scudetti permetterà lo sviluppo dell’attività d’ensemble su piani diversi e paralleli, per esplorare alcuni dei linguaggi sviluppati nel repertorio dedicato alle percussioni, dall’esperienza del compositore americano John Cage, a cui è dedicato REBOUNDS ’22, fino ai giorni nostri. Si lavorerà insieme per tutta la settimana con un concerto finale che chiuderà questa seconda edizione. Ogni studente potrà far parte del lavoro in ensemble inserendosi con un ruolo adeguato alla propria esperienza.

 

Josè Mobilia

Il suo lavoro mira a creare connessioni tra diverse identitàlinguaggi e forti energie creative. Ha approfondito strumenti e culture musicali di varie parti del mondo, ma l’ambito in cui si muove è prevalentemente quello della musica contemporanea, d’avanguardia e d’improvvisazione, sviluppando una libera sperimentazione sui generi. Nei suoi lavori c’è il desiderio di far venir fuori parti inesplorate partendo da aspetti ricorrenti, come il confronto con le proprie radici e il rapporto tra scrittura e improvvisazione.
Dopo il diploma e la laurea specialistica in strumenti a percussione con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Bellini di Catania e un percorso di approfondimento con le masterclass di Peter Sadlo (Mozarteum di Salisburgo), Mike Quinn e Jan Pustjens (Royal


Concertgebouw di Amsterdam), lavora con ensemble e istituzioni che spaziano dalla musica antica a quella moderna e contemporanea, con una particolare attenzione all’ensemble di percussioni (Antikantus, Offerta Musicale Ensemble, Percussio Mundi, Camerata Polifonica Siciliana, Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, Officina Artium, Ensemble Curva  Minore
Sisifo EnsembleSicilian Mallets Quartet, NOE Nostra Orchestra Estemporanea, Ensemble LCP), eseguendo prime esecuzioni di Alessandro Solbiati, Alessio Vlad, Daniele Del Monaco, Roberto Carnevale, Armando Lobo, Antonio Catàlfamo, Alvin Curran, Giovanni Ferrauto, Maria Grazia Giusti, Giancarlo Scarvaglieri, Joe Schittino, Thomas Lawrence Toscano e Stefano Zorzanello.
Come interprete, arrangiatore e autore lavora in formazioni e contesti musicali molto differenti tra loro, ma è grazie ai  progetti  Lautari,  BandamenanoOnda MediterraneaMemoria della TerraExtra-Virgin e Triquetra che approfondisce la ricerca tra materiali etno-musicologici, avanguardia e improvvisazione.
Nel teatro di prosa lavora con registi e autori quali Lamberto Pugelli, Armando Pugliese, Giorgio Ferrara, Romano Bernardi, Corrado Augias, Walter Manfrè, Salvo Piro, Paola Greco, Pamela Toscano e attori come Ugo Pagliai, Carla Cassola, Massimo Foschi, Mariella Lo Giudice, Ernesto Lama, Imma Villa, Jean Sorel, Paolo Bonacelli, Francesco Foti, Ilaria Occhini, Pietro Bontempo, Riccardo Maria Tarci, Andrea Tidona e tanti altri.
Dal 2006 segue la produzione di numerose opere multimediali, come autore, interprete e produttore, fondando a Catania la Kilim Music Factory, centro di produzione e ricerca culture contemporanee, e a Roma, insieme al compositore Daniele Del Monaco, LCP laboratorio creativo permanente.
Suona in teatri e festival quali: Festival di NeuchatelTeatro dell’Unesco di Beirut, Festival di Nuova Consonanza, ZŌ di Catania, Teatro Mercadante di Napoli, Rai Radio3 Suite, Montreaux Jazz Festival Off, Cultània, Festival de la Medina di Tunisi, Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania, Festival Sete Sois Sete Luas in Portogallo, Mood di Zurigo, Folk Club di Torino, Teatro Argentina di Roma, Théâtre La Parfumerie di Ginevra, Teatro Sociale di Bellinzona,  collaborando con artisti legati al mondo delle arti visive, del teatro, della danza e con musicisti come Alfio Antico, Blixa Bargeld, Theodosii Spassov, Fabrizio Puglisi, Stefano Zorzanello, Fabio Tricomi, Sandro Satta, Wafir Shaikheldin, Roberto Bellatalla, Marco Ariano, Giancarlo Schiaffini, Lelio Giannetto, Yves Cerf, Antonio Catalfamo, Riccardo Insolia, Puccio Castrogiovanni, Matilde Politi, Bernardino Penazzi, Michele Millner, Paolo Sorge, Carlo Cattano, Talya Solan, Alessandro Vicard, Alipio Neto, Daniele Del Monaco, Stefano Cogolo, Carmelo Siciliano e tanti altri.
Ha inciso in varie formazioni per Aleph Edizioni, Narciso Records,  Edizioni NED, Festival Sete Sois Sete Luas edizioni, Musica&Suoni, Edizioni Curva Minore. Nel 2021 pubblica con il Sicilian Mallets Quartet il disco Rituals per la DAD RECORDS.
Nell’ambito della didattica, consegue la laurea in Didattica della Musica per l’abilitazione all’insegnamento presso il Conservatorio S.Cecilia di Roma e dal 2001 è docente di percussioni nella scuola pubblica italiana. È titolare della cattedra di percussioni e capo dipartimento del Liceo Musicale di Guidonia Montecelio e conduce seminari e workshop in varie parti d’Italia. Per il Festival Federico Cesi nel 2021 progetta e conduce REBOUNDS – contemporary percussion week, una settimana di formazione e approfondimento sulla percussione contemporanea, nel 2022 alla sua seconda edizione.

Aurelio Scudetti

Percussionista romano classe 1982, inizia gli studi musicali fin da bambino, si diploma in strumenti a percussione con il massimo dei voti sotto la guida del M° Antonio Caggiano. Consegue successivamente la laurea specialistica in didattica della musica presso il conservatorio “L.Refice” (Fr) e l’università di Cassino. Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento sia in ambito cameristico che orchestrale, corsi di pedagogia musicale e psicologia della musica. Inizia l’attività concertistica dal 2007 e nel 2011 come docente.
Dal 2017 è di ruolo presso il Liceo musicale Farnesina di Roma come docente di strumenti a percussione.
In ambito orchestrale ha collaborato con l’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’orchestra dell’Arena di Verona, l’orchestra Verdi di Milano, l’orchestra Roma Sinfonietta, l’orchestra Italiana del Cinema, l’orchestra Sinfonica di Roma, l’orchestra 

Città di Prato, orchestra  UniRoma3 e altre, lavorando con importanti direttori.
In ambito cameristico e contemporaneo ha suonato con Nuova Consonanza, Fondazione Prometeo, Accademia Filarmonica Romana, PMCE (Parco della Musica Contemporary Ensemble), Pontificio Istituto di Musica Sacra, Ars Ludi Ensemble, Logos Ensemble, Ensemble Musica d’oggi, Orchestra ‘900 e altri, partecipando a diverse stagioni musicali in Italia e all’estero come:
Maggio musicale Fiorentino, Biennale di Venezia, stagione Auditorium parco della musica di Roma, Roma Europa Festival, Festival di Musica e Arte Sacra, Festival del Cinema di Pechino, Ravenna Festival, Festival dei due mondi di Spoleto, Mico di Bologna, Cantiere d’Arte di Montepulciano, Festival di LaPaz (Bolivia) come solista, stagione d’opera di Dublino, Reate festival e altri, all’interno delle quali ha eseguito prime esecuzioni assolute, europee o nazionali.
Nella musica da film ha lavorato dal 2009 stabilmente con Ennio Morricone, Nicola Piovani e Franco Piersanti, registrando per Sony, EMI, Warner Italia, Stradivarius e Naxos.
Diverse le collaborazioni dirette con compositori come Steve Reich, Giorgio Battistelli, Michael Berkeley, Francesco Filidei, Paolo Marchettini, Elliot Cooper Cole, Laurent Durupt e altri, con accademie nazionali in Italia o istituti italiani di cultura all’estero.
È membro fondatore del gruppo di percussioni Blow Up Percussion di Roma con il quale ha un’intensa attività concertistica dal 2011.

 

Potresti essere interessato in …

X